Che amore questo Brunch!!

breakfast-1318120

Ho sempre considerato la colazione il miglior pasto della giornata. Forse perche’ mi sveglio sempre con la fame, forse perche’ da una spinta alla tua giornata o forse perche’ c’e’ una sorta di “regola” ( o dovrei forse chiamarla “falsa speranza”) secondo la quale qualsiasi cosa tu mangi a colazione, verra’ bruciato e smaltito facilmente. Cio’ non significa che qualsiasi cosa tu mangi tra le 7 e le 11 di mattina non faccia ingrassare per nulla, ma in qualche modo ci si sente meno in colpa a mangiare come un maialino appena alzati. Dopotutto, puoi sempre dire a te stesso che quel giorno camminerai di piu’ del solito, hai tutto il giorno davanti!

Quindi, devo dire mi piace molto seguire il motto “Una colazione da re, un pranzo da principe e una cena di nuovo da re”…o forse non era proprio cosi’ che diceva? Mmm ho un vuoto di memoria!

Da italiana, sono abituata a mangiare qualcosa di dolce per colazione, il tutto annegato in un buon cappuccino! Le uova, fino a poco tempo fa, erano qualcosa per una insalata a pranzo o una frittata la sera. Quando mi sono trasferita a Londra, ho iniziato presto ad apprezzare un mangiare piu’ abbondante la mattina, soprattutto nel week end , quando ci si alza piu’ tardi del solito ed e’ troppo tardi per la colazione, ma ancora troppo presto per il pranzo.

La lingua inglese ha questa fantastica parola “brunch” che serve per descrivere questa sorta di “pasto a meta’ tra due pasti” ( ossia a meta’ tra breakfast, colazione, e lunch, pranzo ). E’  ben presto diventata la mia parola inglese preferita! Purtroppo non abbiamo una parola italiana che esprima cosi’ bene questo concetto, e “colapranzo” proprio non suona bene per niente.

Con mio immenso piacere, ho scoperto che a Sydney il brunch va di gran moda e, rispetto a Londra, trovo sia molto piu’ creativo. Mentre nella capitale inglese il mio obiettivo settimanale era di trovare un posto che facesse “eggs benedict” piu’ deliziose di quello del sabato precedente, in Australia mi sto divertendo a provare ogni volta nuove ed originali combinazioni di sapori, a gustare le  idee innovative che ogni café’ sembra offrire. Per esempio, spinaci, formaggio halloumi e riduzione di aceto balsamico con le tue uova? Perche’ no! E’ delizioso, e si puo’ assaporare al Billi’s Café’.

IN PIU’, il caffe’ in Australia e’ davvero buono!

Che cosa c’e’ di meglio che iniziare la tua giornata provando un nuovo café’ e le sue specialita’ e piu’ tardi tentare di smaltire il tutto con una lunga camminata esplorando l’area circostante? Questa ora e’ la mia idea di mattina perfetta!

Fin’ora ho notato almeno quattro differenze tra l’Australia e Londra/Italia, per quanto riguarda Il brunch o la colazione in generale:

  • Il caffe’ nei bar ha una sola misura! Non si sceglie tra grande, medio o simili (o almeno non sempre). In pratica, cosi’ come e’ in Italia, anche se la tazza del cappuccino sembra leggermente piu’ piccola di quella a cui siamo abituati nel Bel Paese. A Londra invece e’ normale trovare nei bar la scelta tra diverse grandezze, piccolo medio e grande.
  • Il FLAT WHITE (bevanda tipica Australiana, praticamente un cappuccino ma con una crema di latte molto piu’ liquida di quest’ultimo) non e’ mai bollente. E’ sempre servito tiepido ed e’ molto buono. Ma dopo che per due volte mi sono ritrovata a prendere due caffe’ (uno prima e uno dopo il brunch), ho adottato la soluzione di ordinare il mio flat white a meta’ del mio brunch, cosi’ che posso ancora godere di quel finale sorso di caffe’ per mandare giu’ l’ultimo boccone prima che sia –orrore, orrore!- troppo freddo.
FLAT WHITE!

FLAT WHITE!

  • Il pane e’ tostato ma non imburrato (come succede a Londra, dove il pane arriva o gia’ imburrato nel piatto o accompagnato da una ciotolina di burro ). E’ strano per me notare questa cosa, dato che imburrare il toast e’ un’ abitudine che non ho mai avuto in Italia (e che perdo subito ogni volta che torno a casa!), ma ho capito che se il pane e’ del tipo bruschetta, viene tostato e non imburrato, e’ semplicemente troppo duro da tagliare (ho scoperto l’acqua calda, vero?). Quando ordino un “toast” qui, praticamente sempre mi viene servito quello che chiamano “Sourdough”, o comunque questo e’ il pane che va per la maggiore qui e che normalmente e’ incluso nel brunch. Non e’ il classico pane da toast come lo intendiamo noi, ma assomiglia piu’ alla bruschetta.E’ molto buono certo, ma quando e’ tostato diventa parecchio secco e duro … cosi’ finisce che per tagliarlo,meta’ del mio cibo viene schizzato qua e la’ ( ok, forse sono un po’ troppo tragica J ).
  • Gli orari di apertura. Ho lavorato in diversi bar nella mia vita, sia in Italia che a Londra e pure a Berlino. Nemmeno una volta mi e’ capitato di avere I week end liberi con questo tipo di lavoro! Da quello che sono abituata, sia come cliente che come dipendente, I bar sono aperti dalla mattina presto al pomeriggio tardi, spesso anche alla sera. Sono quasi sempre aperti nel week end o, se per caso sono chiusi la domenica ( caso comunque raro in Italia e Londra )di sicuro sono aperti il sabato. Beh, sembra che l’atteggiamento rilassato per cui gli australiani sono tanto famosi si estenda anche a questo tipo di lavoro. E’ molto diffuso che I bar siano chiusi la domenica e che lavorino mezza giornata il sabato. Alcuni di loro fanno proprio orario di ufficio, dal lunedi’ al venerdi’, dalle 8:00 alle 16:00! Meglio sempre controllare gli orari di apertura se ti viene voglia di un caffe’ la domenica pomeriggio! Devo dire che ero parecchio sorpresa all’inizio, di certo e’ una novita’!

Queste sono le differenza che mi hanno colpito fino ad ora ma … continuo ad esplorare per trovarne di piu’!!

Read the english post here! 🙂

Remember that...Sharing is caring!
Facebooktwitterpinterest

2 pensieri su “Che amore questo Brunch!!

  1. Arianna

    Looks very interesting, expecially the flat white. Fortunatly, bars located there have more time for staff’s rest. When I go to the bar opposite my school I always think about the poor barmen who must always wake up at 5 at least. Neither chickens want to do this! ahah

    1. marty85m Autore dell'articolo

      Thank you, Arianna! Glad you liked it! Yes, true! I’ve worked in coffee places in Italy and was quite stressful and horrible times! Here it’s like (not always, but still!) going to the office eheh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *